Benevento, e se fosse Matri il grande colpo in attacco?

Benevento, e se fosse Matri il grande colpo in attacco?

1780
SHARE

Alessandro Matri

Non solo la trattativa, diventata ormai un tormentone, relativa a Ricardo Kishna, con il Benevento a lavoro da tempo anche per inserire nella rosa di Baroni una punta centrale con provata esperienza in serie A. Oltre a Leonardo Pavoletti e Filip Djordjevic, con quest’ultimo proposto da patron Lotito, ma con la dirigenza sannita non allettata da tale proposta, si segue anche qualche altro elemento di spessore e uno di questi potrebbe essere Alessandro Matri. Il bomber del Sassuolo, legato ai neroverdi sino al prossimo giugno, rappresenta l’esatto prototipo di attaccante cercato dal club giallorosso, essendo un elemento con provata esperienza in massima serie e ideale per le compagini medio-piccole. Riuscirlo a portare nel Sannio non è però affatto semplice, dato che il club neroverde non ha alcuna intenzione di privarsi dei suoi gioielli, anche se da qui alla fine di questa sessione una delle tre punte centrali attualmente a disposizione di mister Bucchi lascerà l’Emilia e non è poi così scontato che a partire sarà uno tra Diego Falcinelli o Pietro Iemmello. L’ex Foggia è un altro profilo che piace e non poco alla dirigenza sannita, la quale però sta monitorando la situazione per vedere se ci sono concrete possibilità di arrivare all’ex Juventus e Milan. Con il club bianconero la punta lodigiana ha vinto ben tre campionati, due supercoppe italiane e una coppa italia e sinora in serie A, campionato in cui milita ininterrottamente dalla stagione 2007/2008, ha collezionato ben 294 presenze e messo a segno 86 reti. Inutile quindi aggiungere altro, sarebbe l’elemento ideale da inserire in un reparto che può fare già affidamento sulla voglia matta di far bene anche in serie A da parte di Ceravolo, Coda e Puscas.